TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

CORONAVIRUS SONO LE 19

Salvini: tutta l’Europa diventi Zona rossa.

Morto per il Covid-19 il presidente dell’Ordine dei medici a Varese.

Videomessaggio di Von der Leyen: “siamo tutti italiani”.

Merkel: potrebbero contagiarsi solo il 70% dei tedeschi.

In Francia 1.784 malati.

Londra stanzia 34 miliardi a sostegno di imprese e lavoro.

Wall Street apre in profondo rosso, Borse europee virano in negativo.

Contagi nel mondo
Da dicembre sono stati registrati 119.711 casi di infezione da Coronavirus in 110 paesi, causando la morte di 4.351 persone.

La Spagna ha superato i 2000 contagi e ha registrato 47 morti, l’Olanda è sopra quota 500.

L’Austria reintroduce i controlli di frontiera Ue.

Lufthansa cancella 23 mila voli, Portogallo e Ucraina fermano i voli con l’Italia.

Stato d’emergenza in Ungheria.

La Casa Bianca accusa la Cina per la risposta tardiva all’epidemia che “è costata due mesi”.

Gallera: ad oggi 617 decessi in Lombardia
Ad oggi in Lombardia sono decedute 617 persone risultate positive al coronavirus. Lo ha detto l’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera.

In Lombardia 149 decessi in un giorno
Sono 617 i morti per coronavirus in Lombardia, con un aumento di 149 decessi in un solo giorno. Lo ha detto l’assessore regionale al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Si tratta dell’incremento quotidiano più alto in Lombardia da quando è iniziata l’emergenza coronavirus.

Tajani a Conte, chiudere tutto
L’Organizzazione mondiale della sanità ha annunciato che quella del #COVID19 è una #pandemia.
Il governo non perda altro tempo e decida di #chiuderetutto. L?Italia deve diventare #zonarossa. Salvare vite e bloccare il virus deve essere la priorità di tutti?. Lo scrive su Twitter il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

Abi: 93% banche aderisce a moratorie
Il 93% del totale delle banche italiane aderisce alle nuove moratorie sui finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese danneggiate dall’emergenza epidemiologica COVID-19. Lo comunica Abi in una nota ricordando che le moratorie sono già operative per tutta l’Italia e che “è stata estesa ai prestiti concessi fino al 31 gennaio 2020 la possibilità di chiedere la sospensione o l’allungamento”.

Frati sono positivi: allerta per chi si è confessato
Anche confessarsi in chiesa diventa un’attività a rischio – quindi da evitare – nell’epoca del Coronavirus. Lo hanno sperimentato a proprie spese una decina di fedeli di Lendinara (Rovigo) che potrebbero essere venuti a contatto proprio nel confessionale con 4 frati del convento dei Cappuccini minori, i quali hanno scoperto adesso di essere positivi al Covid-19.

Borrelli: uscire di casa solo per l’indispensabile
“Il mio consiglio è di uscire solo per lo stretto necessario e indispensabile”. Lo ha detto il commissario all’emergenza coronavirus, Angelo Borrelli, parlando delle nuove norme di contenimento del contagio.

Conte, a cittadini dico Stato al vostro fianco
“Ai tanti cittadini preoccupati per il lavoro, per le loro attività, alle mamme, ai papà, ai nonni e agli amici che oggi devono rimandare il loro abbraccio, voglio dire che lo Stato non si dimentica di voi: è al vostro fianco oggi e lo sara’ domani”. Cosi’ il premier Giuseppe Conte, in un post su Facebook.

Coronavirus: paziente 1 parla, ‘sono a Lodi?’
‘Paziente 1’, il 38 enne di Codogno da lunedì scorso, giorno in cui è stato trasferito dalla terapia intensiva a quella sub intensiva del San Matteo di Pavia in quanto respira in modo autonomo, ha cominciato anche a parlare. Una delle prime cose che ha chiesto è se si trovasse all’ospedale di Lodi. Dunque le condizioni del manager dell’Unilever, il primo a risultare positivo al coronavirus in Italia, stanno migliorando. Sua moglie, incinta di 8 mesi, è tornata a casa da qualche giorno dopo essere stata ricoverata al Sacco ed è in attesa di partorire una bimba.

Emilia Romagna, 1.739 positivi(+206);113 i decessi (+27)
In Emilia-Romagna sono complessivamente 1.739 i casi di positività al Coronavirus, 206 in più rispetto all’aggiornamento di ieri pomeriggio. Passano da 5.167 a 6.640 i campioni refertati. Lo comunica la Regione Emilia Romagna. Complessivamente, ci sono 718 persone in isolamento a casa perché con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o prive di sintomi; quelle ricoverate in terapia intensiva sono invece 104 (6 in più rispetto a ieri). E salgono a 38 (ieri erano 31) le guarigioni, 37 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche.
Crescono anche i decessi, passati da 86 a 113: 27, quindi, quelli nuovi, che riguardano 22 uomini e 5 donne; la maggior parte delle persone decedute aveva patologie pregresse, in qualche caso plurime, mentre per 9 pazienti sono ancora in corso gli approfondimenti. I nuovi decessi si sono registrati 13 nella provincia di Piacenza, 4 a Parma, 4 in quella di Rimini, 3 a Reggio Emilia, 2 a Modena (di cui 1 deceduto a domicilio) e 1 a Bologna (del circondario imolese, relativo a un uomo di Medicina).

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *