TOP Header adv (728×90)

CORONAVIRUS SONO LE 19

Lieve flessione dei decessi e dei nuovi casi (5217). 13.030 le persone guarite in totale.
Nell’ultimo decreto del governo 4,3 miliardi per fondo di solidarietà dei Comuni, più 400 milioni per chi non hanno soldi per la spesa.

Lieve flessione nell’andamento dei contagi: sono 73.880 malati totali in Italia (con 5217 nuovi casi nell’ultimo giorno), 13.030 guariti, 10.779 morti (di cui 756 nelle ultime 24ore); sono i dati diffusi dalla Protezione Civile il 29 marzo. (IL CONTAGIO IN

Gli ultimi aggiornamenti
Sono arrivati in Italia medici e infermieri inviati dall’Albania per dare una mano e lavorare a Brescia.
Gli infermieri contagiati in Italia sono 4mila;
Il governo ha firmato un nuovo decreto di aiuti alle Regioni e ai comuni.
In Spagna oltre 72mila casi: oggi stop ad attività non essenziali.
In Germania i contagi hanno superato i 60mila casi.
Johns Hopkins University: superate le 30mila vittime nel mondo.
In Corea Sud i nuovi casi sono 105, in Cina 45 nuovi casi, 44 importati.

Tutti i dati della Protezione civile di oggi
Salgono a 97.689 i casi totali di coronavirus in Italia, un aumento di 5.217 unita’ rispetto a ieri: un discreto calo nella crescita, visto che ieri l’aumento era stato di 5.974. Nel dettaglio, sono 73.880 gli attuali positivi (+3.815 contro il +3.651 di ieri, ma il dato era condizionato dall’aumento record dei guariti che vanno a sottrarsi dagli attualmente positivi), 13.030 i guariti (+646 contro appunto il +1.434 di ieri), e 10.779 decessi, anche qui in calo rispetto a ieri: +756 contro +889. Dati positivi condizionati dai numeri lombardi, dove i contagi sono saliti di 1.592 unita’ contro le 2.117 di ieri. Nel dettaglio, 27.386 sono le persone ricoverate (+710), 3.906 quelle in terapia intensiva (+50) e 42.588 in isolamento domiciliare (+3.055).

Borrelli ringrazia l’Albania per aiuti
“Grazie al popolo albanese e al presidente Rama per le parole con cui ha commentato la partenza di medici e infermieri, ha dimostrato la vicinanza non solo geografica con il nostro paese rinnovando un rapporto reciproco con la protezione civile che va avanti da anni. L’anno scorso quando ci fu un terremoto devastante il nostro sistema è intervenuto a supporto”. Lo ha sottolineato il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli nel punto stampa.

Lazio, oggi 201 casi e 12 decessi. Stabile Roma
“Oggi registriamo un dato di 201 casi di positività e un trend in decrescita per la prima volta al di sotto del 9%” e “per la prima volta il numero dei guariti (208 totali) supera il numero dei nuovi positivi giornalieri”. Inoltre, “sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 7.949 e i decessi nelle ultime 24 ore sono 12”. Cosi’ l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19.

Coronavirus: Toscana, 305 nuovi casi, morti salgono a 215
Sono 305 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a 24 ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani e 17 i nuovi decessi. Salgono dunque a 4.122 i contagiati dall’inizio dell’emergenza mentre 29 sono finora le guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”), 92 le guarigioni cliniche (da 80 di ieri) e 215 i decessi. I casi attualmente positivi in cura rimangono dunque 3.786. Sono ricoverati, ad oggi, 1.386 pazienti, di cui 275 in terapia intensiva. Il report della Regione Toscana sottolinea l’aumento contenuto di ricoveri rispetto a ieri (+16) e la diminuzione di due ricoveri in terapia intensiva (ieri erano 277).

Costa Diadema attraccherà a Piombino
La nave Costa Diadema attraccherà a Piombino con tutte le procedure di sicurezza e tutela delle persone. Lo annuncia la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, spiegando che “contrariamente a quanto previsto dal programma originario, secondo il quale la nave Costa Diadema, battente bandiera italiana, sarebbe arrivata a Civitavecchia il prossimo 5 aprile, nella serata di venerdi’ 27 marzo la nave si trovava gia’ nei dintorni. Dal momento che il porto di Civitavecchia e’ impegnato nell’accoglienza di passeggeri ed equipaggi di altre tre navi da crociera, si e’ ritenuto che la Costa Diadema dovesse attendere prima di poter attraccare. Durante l’attesa, un membro dell’equipaggio ha accusato sintomi simili a quelli del Covid-19, pertanto la Guardia costiera avvisata dal comandante della nave si e’ mantenuta in contatto per l’eventuale evacuazione di emergenza nella giornata di oggi”.

Via alla produzione mascherine in Lombardia, 900mila al giorno
E’ partita la produzione lombarda di mascherine. Grazie alla collaborazione tra Regione Lombardia, Politecnico di Milano, le associazioni di categoria con in prima fila Confindustria Lombardia, è stato individuato il materiale idoneo e una prima azienda, la Fippi di Rho, che ha riconvertito parte della propria produzione in mascherine. La Fippi, dopo aver riconvertito un impianto, organizzato la produzione, la ‘pallettizzazione’ e il confezionamento, riuscirà a produrre fino a 900.000 mascherine in 24 ore.

Coronavirus, Pregliasco: nuova frontiera è il Sud, attrezzarsi
Il Sud Italia “è ora la nuova frontiera rispetto all’epidemia da Covid-19. Per ora ci sono focolai più ristretti ma bisogna prepararsi per tempo al peggio ed al rischio di un’ondata”. Lo afferma all’ANSA il virologo dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco, sottolineando che le Regioni meridionali possono far tesoro dell’esperienza del Nord.

Coronavirus, Pregliasco: riaperture graduali e fasce d’età
Le attuali misure di rigore ed isolamento “saranno necessarie ancora per settimane, ma quando si avrà la riapertura del Paese sarebbe opportuno effettuarla gradualmente per quanto riguarda le aziende, sulla base dell’utilità sociale delle produzioni”. Lo afferma all’ANSA il virologo Fabrizio Pregliasco. “Opportuno sarebbe anche prevedere una tempistica differenziata per il ritorno alla vita sociale e l’uscita da casa, con le fasce anziane e fragili che andrebbero protette in modo particolare”.

Coronavirus, Slovenia: i contagi sono 730, 11 i decessi
In Slovenia è salito a 730 il totale dei contagi da coronavirus, con 46 altri casi accertati nelle ultime ore. I malati in terapia intensiva sono 23. Secondo i media locali, vi sono stati al tempo stesso altri due decessi, che sono ora in tutto 11.

Olanda, oltre 10mila contagi, 132 decessi in 24ore
L’Olanda, come il Belgio, supera quota 10mila contagiati dal coronavirus. Secondo l’ultimo bollettino della autorità sanitarie olandesi, complessivamente nei Paesi Bassi si contano oramai 10.866 positivi (+ 1.104 rispetto a ieri) e 771 persone morte per Covid-19. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 132 decessi. Il bilancio viene aggiornato ogni giorno. Complessivamente sono ricoverate 3.483 persone.

Coronavirus Regno Unito, il numero dei decessi sale a 1228
Sale quasi a 20.000 (19.522) il totale diagnosticato dei contagi da coronavirus nel Regno Unito, concentrati soprattutto in Inghilterra e a Londra, circa 2500 in più del dato diffuso ieri, mentre i morti censiti passano da 1.019 a 1.228.
Lo rende noto il ministero della Sanità britannico nel suo aggiornamento quotidiano. L’incremento dei decessi cala tuttavia dai più 260 registrati ieri ai più 209 delle ultime 24 ore.

Coronavirus: 2.191 morti in Usa, Fauci “ne rischiamo 200 mila”
Negli Stati Uniti il numero dei morti per il coronavirus ha superato i 2 mila (2.191 all’ultimo conteggio) ma è possibile che si arrivi a una cifra “tra i 100 mila e i 200 mila”: a lanciare l’allarme è Anthony Fauci, il capo dell’istituto per le malattie infettive Usa, in un’intervista alla Cnn.

A NY 965 decessi totali
I casi di coronavirus nello stato di New York sono 59.513, di cui 8.503 in ospedale e 2.037 in terapia intensiva. Il numero dei morti sale a 965 dai 728 di sabato. Lo afferma il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo.

La redazione giornalistica – Foto Shutterstock

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *