TOP Header adv (728×90)

CORONAVIRUS SONO LE 19

In dimunizione i nuovi casi: oggi sono 5909.
Questo l’ultimo bollettino della Protezione civile: 66.414 malati, 10.950 guariti, 9.134 morti.
L’Italia supera la Cina per contagi.
Positivo Boris Johnson.
In Europa oltre 300mila contagiati.
Il Dg Aifa Nicola Magrini direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco, avverte che sarà valutata presto la richiesta di prescrivibilità dei farmaci anticoronavirus.

Oms: “Questo virus colpisce tutte le età”
“Questo virus è in grado di causare infezioni e malattie nelle persone di qualsiasi età. Può creare malattie lievi, gravi e può anche uccidere”. Lo ha detto la dottoressa dell’Oms Maria Van Kerkhove nel consueto briefing sul Covid-19 ricordando le parole del direttore generale dell’Organizzazione sul fatto che “i giovani non sono invincibili”. “Per la maggior parte dei giovani si tratta di un’infezione lieve, ma c’è un 10-15% che può avere un’infezione da moderata a grave”, ha aggiunto il dottor Mike Ryan.

Oms: per vaccino ancora 12-18 mesi
“Almeno 12-18 mesi”. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing sul coronavirus.

Papa Francesco, è il momento di fare una scelta
Il coronavirus rappresenta per l’uomo il momento della scelta. Lo ha detto Papa Francesco durante il momento di preghiera straordinaria che si è svolto oggi pomeriggio in Piazza San Pietro. “Ci chiami a cogliere questo tempo di prova come un tempo di scelta”, ha detto il Pontefice rivolgendosi direttamente a Dio, “Non è il tempo del tuo giudizio, ma del nostro giudizio: il tempo di scegliere che cosa conta e che cosa passa, di separare ciò che è necessario da ciò che non lo è. È il tempo di reimpostare la rotta della vita verso di Te, Signore, e verso gli altri”.

Esercito distribuisce materiale sanitario
Da domani, per velocizzare i tempi di consegna del materiale sanitario, verranno utilizzati non solo i camion ma anche gli elicotteri dell’Esercito. Lo ha annunciato il commissario Domenico Arcuri sottolineando che il personale militare sarà utilizzato anche “per aumentare il numero degli uomini che lavorano nei depositi e sono preposti alla distribuzione dei materiali”. “L’Esercito – ha aggiunto – ci aiuterà a fare più in fretta possibile a portare le apparecchiature”.

Borrelli: “Ue deve mostrare solidarietà”
“L’Unione europea ha un ruolo nel fare tutto il possibile per affrontare questa crisi e le sue conseguenze. Questo il momento di dimostrare che la solidarietà europea e globale hanno un significato. La solidarietà non può essere solo una parola che viene usata senza impegno, deve essere provata con i fatti”. Così l’Alto rappresentante dell’Ue, lo spagnolo Josep Borrell, in una dichiarazione pubblicata sul suo profilo Twitter, all’indomani della videoconferenza dei 27 leader.

Bonaccini: Emilia Romagna regge grazie a sistema sanitario
“Se stiamo reggendo è grazie al sistema sanitario regionale dell’Emilia-Romagna che abbiamo costruito in questi 40 anni”. A dirlo il governatore Stefano Bonaccini, in un’informativa al Consiglio regionale, nella quale ha spiegato che “a differenza di altri osservatori distratti e commentatori da salotto, non concedo nulla alla logica per cui l’emergenza dimostrerebbe che bisogna superare la gestione regionale della sanità nel nostro Paese”. Bonaccini ha ricordato la “rivoluzione” che ha riguardato la sanità pubblica e privata in queste settimane: “I nostri operatori, tutti, hanno fatto e stanno facendo un lavoro straordinario, che rende onore a loro come persone e come professionisti, a tutti noi come cittadini e come Emilia-Romagna”.

Istituto suore: noi abbandonate, serve aiuto
Trentaquattro pazienti, una decina di suore e alcuni operatori sanitari sottoposti a tampone. A distanza di giorni, però, i risultati non arrivano. Nel frattempo la maggior parte degli operatori si è dileguata, un’infermiera si è ammalata, così come alcune suore, e diventa sempre più difficile gestire le anziane pazienti. Situazione delicata all’Istituto Sorelle della Misericordia di Verona, casa di riposo che si trova a Pescara, in zona Colli. Le suore, in isolamento in attesa degli esiti dei test, si definiscono “abbandonate, avvilite e scoraggiate”.

Cuomo a Trump: “Mi baso su fatti, non opinioni”
Schiaffo di Andrew Cuomo a Donald Trump. Il governatore dello Stato di New York ha attaccato il presidente americano che ha definito “gonfiate” le richieste di respiratori nella Grande Mela e che intende cominciare ad allentare alcune misure anti-virus come quelle sul distanziamento sociale. “Io mi baso e decido sui fatti, non sulle opinioni – ha detto Cuomo – e i dati mostrano che la curva sta ancora crescendo ed è lungi dall’aver raggiunto l’apice e che aumentando i respiratori si salvano vite umane.

Xi offre aiuto a Trump contro la pandemia
La Cina continuerà a condividere informazioni ed esperienze senza riserve con gli Usa, disposta, viste le difficolta’ di Washington contro il coronavirus, “a dare aiuto nella misura in cui le sue capacità o consentono”.
Nella telefonata con l’omologo Donald Trump, il presidente Xi Jinping ha notato, spiega una nota del ministero degli Esteri, che ci sono molti cittadini cinesi, soprattutto studenti, negli Usa. Pechino tiene alla loro vita e “spera che la parte Usa adotti misure efficaci, garantendone sicurezza e benessere”.

Regno Unito, hangar aeroporto di Birmingham utilizzato come obitorio
In un hangar dell’aeroporto di Birmingham, in Gran Bretagna, verrà costruito un obitorio provvisorio in grado di accogliere almeno 1.500 salme in vista della pandemia di Covid-19. Lo scrive la Bbc. Non è escluso che gli obitori regionali vengano chiusi e tutto il personale trasferito nella struttura provvisoria per ospitare tutti i decessi della regione.

Milano, dati in calo
Nella città metropolitana di Milano sono in tutto ad oggi 7.459 i contagiati da coronavirus, con un incremento di 574 rispetto a ieri. I dati sono dell’assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera, nella diretta Facebook quotidiana. Il dato dell’incremento “è di molto inferiore rispetto a ieri” ha fatto notare. Quanto alla sola città capoluogo i positivi risultano essere 3900 con un aumento di 261 rispetto a ieri (+301 era il dato incrementale rispetto al giorno prima).

Salta definitivamente Salone del Mobile
Dopo un rinvio da aprile a giugno salta definitivamente l’edizione 2020 del Salone del Mobile di Milano. “Si tratta di una decisione dolorosissima, prima di tutto per il contesto drammatico in cui avviene, con il Covid-19 che ha messo in ginocchio la Lombardia, l’Italia e non solo, in secondo luogo perchè rinviamo di un anno la manifestazione del design più importante al mondo” ha scritto su Facebook il presidente di FederlegnoArredo Emanuele Orsini. L’appuntamento infatti è per la settimana dal 13 al 18 aprile del 2021.

La Redazione giornalistica – Foto Shutterstock

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *