TOP Header adv (728×90)

CORONAVIRUS SONO LE 19

Sono 3.491 i nuovi casi, oltre mille i guariti. I morti nelle ultime 24 ore sono 683, meno di ieri. Per l’Oms il picco dei contagi potrebbe essere raggiunto in questa settimana. Sinotomi influenzali per Borrelli. Bertolaso ricoverato al San Raffaele.

Sono 74.386 i casi totali in Italia, 7.503 i morti. Questo quanto reso noto dalla Protezione civile nel punto stampa delle ore 18 del 25 marzo. Continuano ad aumentare i guariti: sono 1.036 nella sola giornata di oggi.

I dati della protezione civile
In sintesi: sono 74.386 i casi totali di coronavirus in Italia, 5.210 in più di ieri. In lieve calo rispetto all’incremento di ieri, 5.249. Di questi, 57.521 sono gli attualmente positivi (un aumento di 3.491, meno dei 3.612 di ieri), 9.362 i guariti (+1.036 contro +894 di ieri), e 7.503 i morti con 683 decessi in più, dato anche questo in calo (ieri erano stati 743).

Nel dettaglio:
Sono 23.112 i ricoverati con sintomi (erano 21.937 ieri), 3.489 in terapia intensiva (contro 3.396 di ieri) e 30.920 in isolamento domiciliare (erano 28.697 ieri).

Conte: il governo non dimenticherà lo sforzo dei sanitari
“Nei giorni scorsi mi ha scritto Michela, un’infermiera che lavora al reparto Covid dell’ospedale di Senigallia. Con grande dignità mi ha chiesto che i rischi che si stanno assumendo lei e suoi colleghi non siano dimenticati.
A nome del governo, ma credo anche del Parlamento, dico che noi non ci dimenticheremo di voi”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nel corso dell’informativa alla Camera parlando dello “sforzo straordinario” di medici, infermieri, e di chi è in prima linea.

Conte cita Manzoni, del senno poi sono piene le fosse
“In questi giorni molti hanno riletto ed evocato, anche pubblicamente, le pagine sulla peste scritte da Manzoni nei Promessi sposi: proprio in quest’opera viene ricordato un antico proverbio, ancora oggi fortemente in auge,
per cui “del senno del poi son piene le fosse”. Ci sarà un tempo per tutto. Ma, oggi, è il tempo dell’azione, il tempo della responsabilità”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nel corso dell’informativa alla Camera.

Conte: la storia ci giudicherà
“La storia ci giudicherà”. Così il premier Giuseppe Conte, “del senno del poi son piene le fosse…”, premette il presidente del Consiglio. “C’è un tempo per tutti: oggi è il tempo delle responsabilità. La responsabilità massima compete al governo ma è di tutti i cittadini e dei membri del Parlamento. Tutti dobbiamo contribuire al bene comune, rispettando anche le regole. Il governo ha agito con la massima determinazione e speditezza”, dice il presidente del Consiglio nell’Aula della Camera riferendo sulle misure prese contro il coronavirus.
18 minuti fa

Conte: coronavirus è nemico invisibile e insidioso
“Stiamo combattendo un nemico invisibile e insidioso che entra nelle nostre case, ci ha imposto di ridefinire le relazioni interpersonali, ci fa dubitare di mani amiche”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nel corso dell’informativa alla Camera.

Coronavirus, Ecdc: “Rischio alto per sistemi sanitari Ue”
“Negli ultimi dieci giorni il numero di casi di Covid-19 in Europa e’ cresciuto di dieci volte, con il centro della pandemia che ora e’ nel continente. Il rischio che la capacita’ dei sistemi sanitari venga sopraffatta e’ alto”. Lo afferma Andrea Ammon, direttrice dell’Ecdc, il centro europeo per il controllo delle Malattie, commentando l’ultimo documento di valutazione del rischio pubblicato dall’agenzia.

Coronavirus, Bonafede: “Nelle carceri 15 contagiati”
“Allo stato attuale risultano 15 contagiati”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, rispondendo alla Camera durante il question time a interrogazioni sulla diffusione del Coronavirus tra i detenuti nelle carceri.

Coronavirus: 60mila casi in Usa, 200 morti in 24 ore
Negli Stati Uniti i contagi da coronavirus hanno superato i 60 mila casi, circa 7.000 in più di ieri. Almeno 807 le vittime, circa 200 in più in meno di 24 ore. E’ quanto emerge dagli ultimi dati delle autorità sanitarie federali e locali.

Coronavirus: in Belgio un test screening in 15 minuti
In Belgio è stato appena lanciato un nuovissimo test di screening per il Covid-19 che in 15 minuti certifica o meno lo status di positività della persona che vi sottopone. Lo scrive l’agenzia di stampa Belga e la tv nazionale Rtbf precisando che il test ha ricevuto la certificazione dalla Afmps, l’Agenzia federale per i medicinali e i prodotti sanitari del Belgio, responsabile dell’approvazione e della registrazione di nuovi farmaci nel Paese.

Coronavirus: La Mecca, Medina e Riad in quarantena
L’Arabia Saudita ha annunciato che da domani sono in quarantena la capitale Riad e le citta’ sante di La Mecca e Medina e che sara’ esteso il coprifuoco già in vigore nelle stesse città per contenere la diffusione del coronavirus. Ne dà notizia l’agenzia ufficiale Spa citando le misure decretate da re Salman.

Moody’s, in semestre pil Italia -4,5%, Germania -5,4%
Nella prima metà del 2020 le economie avanzate sperimenteranno “cali severi dell’attività economica. Prevediamo contrazione cumulativa nel primo e secondo trimestre del 2020 del 5,4% in Germania, del 4,5% in Italia, del 4,3% negli Stati Uniti, del 3,9% nel Regno Unito e del 3,5% in Francia”. Lo prevede Moody’s, stimando per la Cina un crescita del 3,3% nel 2020, seguita da un +6,0% nel 2021.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *