TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

CORONAVIRUS SONO LE 19

Polemiche dopo le scelte sullo stop alle produzioni: oggi confronto Governo-sindacati per la tutela dei lavoratori. Da domani si chiudono diversi comparti a livello nazionale.
Il commissario straordinario Arcuri: Italia produrrà mascherine, 64% di posti in più in terapia intensiva.
Rinviate al 2021 le Olimpiadi di Tokyo.
Nel bergamasco 1800 positivi hanno un’eta media di 30 anni.
A Piacenza e Bologna i medici di base entrano nelle case per fare tamponi ai sospetti, ma questo metodo sarà esteso a tutta la Regione Emilia Romagna e anche in Lombardia, Piemonte e Veneto si stanno adottando queste misure efficaci contro il cornonavirus.

Allarme del capo della Protezione Civile: è credibile che i malati siano molti di più.

Assessore lombardo Gallera: “Dobbiamo resistere altri 15 giorni per vincere la battaglia”.

69 contagi e un morto in una casa di riposo nel Palermitano.

Le Olimpiadi di Tokyo si terranno nel 2021.

In Cina ultimo giorno di restrizioni nell’Hubei, a Wuhan la quarantena finirà l’8 aprile.

Corre il contagio in Spagna, morti lasciati nei letti in alcune case di riposo.

Negli Usa i contagi salgono a 42mila ma Trump vuole allentare le misure di contenimento.

Nel mondo i contagi sono oltre 380mila, con oltre 16500 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University.

Greta Thumberg esce dalla quarantena ha avuto sintomi del virus.

L’Aifa avvia la sperimentazione dell’antivirale Avigan, usato in Giappone.

I dati della Protezione civile
Dai dati della Protezione civile emerge che sono 19.868 i malati in Lombardia (958 in più di ieri), 7.711 in Emilia-Romagna (+491), 5.351 in Veneto (+365), 5.124 in Piemonte (+595), 2.497 nelle Marche (+139), 2.519 in Toscana (+218), 1.692 in Liguria (+139), 1.545 nel Lazio (+131), 992 in Campania (+63), 848 in Friuli Venezia Giulia (+77), 975 in Trentino (+61), 699 in provincia di Bolzano (+11), 940 in Puglia (+78), 799 in Sicilia (+118), 622 in Abruzzo (+17), 624 in Umbria (+68), 379 Valle d’Aosta (+0), 395 in Sardegna (+52), 304 Calabria (+24), 55 in Molise (+5), 91 in Basilicata (+2).
I dati sulle vittime
Quanto alle vittime, se ne registrano 4.178 in Lombardia (+402), 985 in Emilia-Romagna (+93), 216 in Veneto (+24), 374 in Piemonte (+59), 231 nelle Marche (+28), 129 in Toscana (+20), 231 in Liguria (+19), 56 in Campania (+7), 80 Lazio (+17), 64 in Friuli Venezia Giulia (+10), 44 in Puglia (+7), 38 in provincia di Bolzano (+9), 20 in Sicilia (+7), 46 in Abruzzo (+8), 19 in Umbria (+3), 19 in Valle d’Aosta (+7), 56 in Trentino (+15), 10 in Calabria (+3), 15 in Sardegna (+4), 8 in Molise (+1), uno in Basilicata (+0) .
I tamponi complessivi sono 296.964, dei quali oltre 175mila in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

Calano nuovi contagi, risalgono vittime: per 3 giorno flessione malati ma 743 morti
Per il terzo giorno consecutivo cala il numero di nuovi positivi al coronavirus in Italia: oggi sono 3.612 mentre ieri erano 3.780 e domenica 3.957. Torna invece a salire il numero delle vittime in un solo giorno: oggi sono 743 mentre ieri erano 601 e domenica 651. 54.030 positivi, 3393 in terapia intensiva: pari al 6% del totale.

Zingaretti-Manfredi, insieme per vaccino
Un protocollo di intesa tra Regione Lazio-ministeri della Salute e della Ricerca-Cnr e Spallanzani e otto milioni di euro per mettere a punto un vaccino contro il Covid-19. “Con le nostre eccellenze scientifiche e con gli 8 milioni di euro vogliamo rendere disponibile e accessibile un vaccino in grado di salvare vite”, dice il presidente della Regione Zingaretti. “Il protocollo afferma il prestigio internazionale della nostra ricerca, rendendola protagonista nella corsa globale al vaccino”, dice il ministro Manfredi.

Medici famiglia per monitoraggio a casa
Una maggiore presa in carico e il monitoraggio sul territorio da parte dei medici di famiglia, anche attraverso sistemi di telemedicina, sia dei pazienti Covid che sono stati dimessi, ma non sono ancora guariti, sia di coloro che manifestano sintomi riconducibili al virus. Questo l’obiettivo della delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore al Welfare, Giulio Gallera.

Le quarantene in Sardegna tracciate con una App
Una piattaforma informatica avanzata, sul modello coreano e cinese, per difendere lo status di Isola “felice”: dal punto di vista della diffusione epidemiologica la Sardegna è infatti la quart’ultima Regione in Italia con circa 360 contagi e 12 vittime accertate finora. La app si chiama Covid 19 Regione Sardegna, già scaricabile su android e tra un paio di giorni su Ios. Chi è arrivato nell’Isola ha potuto già utilizzarla per compilare il modulo dove indicare il domicilio in cui trascorrere il periodo di quarantena. Sono trentamila le domande attualmente mappabili nel sistema informatico. Fino a che un decreto del governo non consentirà il trattamento dei dati sanitari, non si potrà chiedere a positivi o viaggiatori di informare ogni giorno attraverso la app su eventuali sintomi ma intanto, in forza del decreto legge del 9 marzo per il potenziamento del Servizio sanitario nazionale in relazione all’emergenza Covid-19, è già possibile chiedere il consenso alla geolocalizzazione.

Cdm e sanzioni
Il Consiglio dei ministri ha approvato, a quanto si apprende, il decreto legge che introduce sanzioni più dure per chi viola le norme anti contagio da Coronavirus e uniforma il quadro normativo. Lo si apprende a Cdm ancora in corso. Multe fino a 4000 euro e sequestro del mezzo.

In tribunale Milano autocertificazione su febbre
I lavoratori che accedono al Palazzo di Giustizia di Milano dovranno presentare all’ingresso un modulo di autocertificazione in cui dichiarano “di non avere temperatura corporea superiore ai 37 gradi e mezzo, avendola misurata in autonomia”.

Oltre 5.400 operatori sanitari contagiati in Spagna
Sono saliti a 5.400 gli operatori sanitari contagiati dal coronavirus in Spagna, 2.000 in più negli ultimi 2 giorni. Lo ha comunicato Fernando Simon, direttore del centro di coordinamento delle emergenze del ministero della Salute, come riporta El Mundo. Simon ha ipotizzato che “i primi due o tre focolai negli ospedali abbiano colpito maggiormente il personale sanitario” e parlato della mancanza di protezioni perche’ “i problemi di accesso al mercato si stanno verificando a livello globale, non c’e’ una facile disponibilita’, stiamo lavorando per risolvere la situazione”.

Coronavirus: +65% intossicazioni da disinfettanti, +135% bimbi
In questi giorni di emergenza l’uso dei disinfettati per proteggerci dall’infezione da coronavirus è cresciuto vertiginosamente. In alcuni casi, però, il tentativo di fermare il virus ha indotto comportamenti pericolosi. Il Centro Antiveleni dell’Ospedale Niguarda, tra i più
importanti riferimenti italiani per la diagnosi e il trattamento di intossicazioni acute, lancia l’allarme. Dall’inizio dell’emergenza, le richieste di consulenza per intossicazione da disinfettati e’ aumentata circa del 65%, e fino al 135% nella fascia di eta’ inferiore ai 5 anni.

Siria, governo annuncia coprifuoco notturno
Il governo siriano ha annunciato l’entrata in vigore da stasera del coprifuoco notturno in tutte le aree sotto il controllo formale delle autorita’ centrali di Damasco. Lo riferisce l’agenzia ufficiale Sana. Finora il governo ha annunciato un solo caso ufficiale di contagio da Covid-19. Secondo la decisione governativa, dalle 18 alle 6 e fino a nuovo ordine non si potra’ circolare in nessun territorio siriano. Sono di fatto esenti da questa decisione le zone fuori dal controllo governativo: i distretti nord-occidentali di Idlib e a nord di Aleppo sotto controllo turco; e quelli a est e a nord-est del paese, sotto controllo curdo.

Borse europee: volano in chiusura su scia rally Wall Street
Volano in chiusura le Borse europee, spinte dal rally di Wall Street che registra guadagno sopra il 9%. I mercati azionari sono galvanizzati per l’accresciuto ottimismo sul via libera del Senato al pacchetto di stimoli bipartisan all’economia Usa. Anche l’intervento della Federal Reserve che ieri non era riuscito a risollevare il listino è stato in parte rivalutato. Nella sua ultima versione il Qe della Fed include, oltre all’acquisto di Treasury anche quello di obbligazioni corporate e municipali. Si tratta di un pacchetto di aiuti che potrebbe arrivare a 4.000 miliardi di dollari.

La redazione giornalistica – Foto fonte Getty Images

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *