TOP Header adv (728×90)

CORONAVIRUS SONO LE 19

Per l’Iss la “curva epidemica è in crescita”. Sale a 35.713 il numero di casi positivi. Un aumento di 4.207 unità in un giorno, il più alto dall’inizio dell’epidemia. 2.978 i decessi, con un incremento di 475 in un giorno. Fontana: “In Lombardia misure più rigide”.

Sale a 35.713, secondo i dati forniti dalla Protezione civile, il numero di casi positivi al coronavirus in Italia.
Un aumento di 4.207 unità in un giorno, il più alto dall’inizio dell’epidemia.

28.710 sono i malati attuali (+2.648), 4.025 i guariti, con un aumento record di 1.084, e 2.978 i decessi, anche qui con un incremento mai registrato di 475 in un giorno.

Il Governo valuta misure ancor più restrittive di quelle in vigore. Se l’appello di restare a casa non verrà seguito col dovuto rigore, potrebbe “arrivare divieto assoluto alle attività all’aperto”, ha fatto sapere il ministro dello Sport Spadafora.

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto “Cura-Italia” con le misure urgenti per l’emergenza coronavirus.
Il premier Conte chiede al’Ue ‘coronavirus bond‘ per finanziare le iniziative d’urgenza dei governi.
Altre 3mila diagnosi di contagio ieri in Italia. Oggi operativo a Bergamo un ospedale da campo degli Alpini; un altro sarà allestito a Cremona da una delegazione di Cina e Usa.

GLI AGGIORNAMENTI:
Papa Francesco a Repubblica: “Non sprechiamo questi giorni difficili”.

Il ministro De Micheli: “Non escludo proroga delle misure oltre il 3 aprile”.

Superati negli Usa 6mila casi, colpiti tutti e 50 gli Stati. Trump lancia piano di aiuti. Navi militari adibite a ospedali

Un solo nuovo caso di contagio ieri a Wuhan in Cina, si torna a respirare un po’ di aria ma solo con mascherine.

Coronavirus, Iss: “Fondamentale isolamento positivi asintomatici”
Le persone positive asintomatiche o quelle con pochi sintomi “devono assolutamente rispettare le regole di isolamento”. Lo ha ribadito il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro sottolineando che questo e’ un “aspetto determinante” poiche’ sono queste le persone “che se non rispettano regole sono quelle che piu’ facilmente possono trasmettere il virus”. L’altra raccomandazione che arriva dall’Iss e’ quella di proteggere al massimo gli anziani e le persone fragili. “Purtroppo la mortalita’ colpisce le persone affette da patologie e le persone anziane ma il combinato delle due situazioni e’ lo scenario piu’ presente. Da qui – ha detto Brusaferro – nasce il problema e la raccomandazione di fare in modo che queste persone abbiano la piu’ alta protezione possibile, vanno aiutati a stare in casa, bisogna portare loro la spesa perche’ sono le persone che rischiano di pagare dazio piu’ alto”.

Coronavirus, in Veneto censiti respiratori dei veterinari
Il Veneto ha effettuato un censimento dei ventilatori meccanici presenti negli ambulatori veterinari della regione, per poterne disporre “solo nel caso si arrivasse ad una situazione di emergenza estrema”. Lo confermano fonti della sanita’ regionale. Si tratta, viene precisato, di macchinari per uso umano; ne sono stati censiti 50.

Coronavirus, Francia decreta stato d’urgenza sanitario
La Francia ha decretato oggi in consiglio dei ministri lo “Stato d’urgenza sanitario” che consente, tra l’altro, di “requisire tutti i beni e servizi necessari” per contrastare il coronavirus: e’ quanto annunciato dal premier, Edouard Philippe. In caso di mancato rispetto delle requisizioni si rischiano condanne fino a 6 mesi di carcere e una multa di 10.000 euro.

Coronavirus, chiuse le scuole in Gran Bretagna
Chiusura delle scuole di ogni ordine e grado in tutto il Regno Unito a partire da venerdì a causa di un’accelerazione del contagio di coronavirus “più rapida del previsto”: lo ha annunciato ai Comuni il ministro dell’Istruzione, Gavin Williamson dopo le comunicazioni anticipate locali di Scozia, Galles e poi Irlanda del Nord. La chiusura anticipa d’un paio di settimane quella delle vacanze di Pasqua e vale “fino a nuovo ordine”. Restano aperte le scuole solo ai figli di chi lavora in prima fila per l’emergenza. Johnson: “Non lasciate bimbi con nonni” – I bambini non dovrebbero stare con i nonni o con persone che rientrano nei gruppi vulnerabili all’epidemia di coronavirus, una volta chiuse le scuole nel Regno Unito. Lo ha sottolineato il premier britannico Boris Johnson, riconoscendo le difficoltà a cui andranno incontro i cittadini britannici.

Coronavirus, Iss: “Aumento casi livello nazionale, non così veloce Sud”
“L’andamento delle curve epidemiche mostra casi confermati in crescita a livello nazionale. Alcune regioni del nord ancora sono maggiormente coinvolte nella circolazione locale, per numero positivi e ricoverati specie in terapia intensiva. Nelle altre aree c’è una crescita, ma non così veloce. Però non deve illuderci che non ci siano numeri così elevati come in Lombardia e le altre regioni del Nord: solo se ci comportiamo come stabilito possiamo rallentare la curva”. Così il presidente Iss Silvio Brusaferro in conferenza stampa alla Protezione civile.

Coronavirus, a Gaza aiuti da Organizzazione mondiale sanita’
Centinaia di kit per la conduzione di test per casi sospetti di coronavirus sono stati consegnati oggi alle autorita’ sanitarie di Gaza dal coordinatore delle attivita’ israeliane nei Territori, Kamil Abu Rukun. Lo ha riferito la radio pubblica israeliana Kan precisando che ha inoltrato a Gaza anche tute protettive per le equipe mediche. Si tratta, secondo la emittente, di una donazione alle strutture mediche di Gaza giunta dall’Organizzazione mondiale per la sanita’. Nella Striscia finora non si ha notizia di alcun malato di coronavirus, anche se molte centinaia di persone – rientrate nelle ultime due settimane da viaggi all’estero – sono in quarantena, per lo piu’ nelle proprie abitazioni.

Coronavirus, Trump: “Cina poteva avvisare molto prima”
In una conferenza stampa alla Casa Bianca, Donald Trump si e’ detto convinto che la Cina avrebbe potuto avvisare del coronavirus “molto prima”. Il governo sta ordinando migliaia e migliaia di ventilatori: lo ha assicurato Donald
Trump in una conferenza stampa alla Casa Bianca della task force Usa contro il coronavirus.

Coronavirus, Merkel: “Anche nostri ospedali potrebbero essere sopraffatti”
“La Germania ha un eccellente sistema sanitario. Forse uno dei migliori del mondo. Questo puo’ darci fiducia. Ma anche i nostri ospedali potrebbero essere completamente sopraffatti se in un tempo molto breve venissero portati troppi pazienti che soffrono di un decorso grave dell’infezione da coronavirus”. Lo dice Angela Merkel nel discorso ai tedeschi, in onda in serata sulla tv pubblica in Germania.

Coronavirus, Putin: “Presto avremo medicinale, so quando”
Lo sviluppo di un farmaco russo che previene e cura il coronavirus potrebbe essere completato a breve. Lo ha detto il presidente Vladimir Putin nel corso della sua visita in Crimea. “Ci sono tutte le possibilità che in questo caso particolare i nostri colleghi lavorino con grande efficienza. Più veloce è, meglio è. Questo riguarda i farmaci che prevengono la malattia e quelli che la combattono dopo l’inizio”, ha detto Putin. “Non dirò quando il farmaco sarà pronto. Mi è stato detto quando. E spero che tutto questo venga fatto nei tempi previsti”, ha aggiunto.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *