TOP Header adv (728×90)

CESENALE’ 2019 – 2020 / Cesena Vs Padova

LA NEBBIA AGLI IRTI COLLI…

William Viali è stato incaricato di salvare il Cesena Fc. Con l’esonero di Francesco Modesto si è evitata una sicura retrocessione in Eccellenza. Ma, Viali non è Giosuè Carducci e nemmeno San Martino, anche se in quel di Piacenza, mi è soggiunto il famoso rigo poetico: “La nebbia agli irti colli piovviginando sale…”

Al Leonardo Garilli, infatti oltre ad una fitta foschia è salito anche Ardizzone che al primo minuto della ripresa è riuscito ad infilare il pallone in fondo al sacco, regalando al tecnico e ai compagni il primo punto stagionale del 2020 al di là del Dino Manuzzi. In un periodo invernale, che dovrebbe ricordare i giorni della merla, dunque viste le temperature primaverili nella “casetta” bianconera risplende un timido raggio di sole. Tornare in Romagna incolumi dall’Emilia, con i fari gialli puntati sulla riga autostradale dall’autista del pullman e il punticino in tasca, fa senza ombra di dubbio coraggio e alimenta un briciolo di speranza in più per raggiungere l’obiettivo sopravvivenza tra i professionisti anche nella prossima stagione. Certo le formazioni che sono dietro al Cesena Fc, stanno recuperando terreno, come il Gubbio capace di non soccombere in casa della capolista Vicenza e il Ravenna che non molla ad Imola, ma soprattutto la Fermana che riesce nell’impresa vittoria a San Banedetto.

La linea calda è solo a due metri e domenica contro il Padova non ci si potrà accontentare di un “brodino” riscaldato. Viali, che tornerà davanti al suo pubblico, questa volta non nella veste di calciatore, ma di allenatore, dovrà trovare il “muscolo” giusto per un consommè ristretto. La vittoria può divenire determinate per la trasferta in quel di Imola, dove gli Emiliani non sono certo una compagine imbattibile, ma pur sempre difficile da incontrare, in modo particolare, se in palio ci saranno punti doppi da aggiungere nel pallottoliere.

Non vogliamo fare la solita dietrologia, ma la partita contro i veneti diventa fondamentale per il futuro e per l’aver acquisito non solo più sicurezza, ma un cambio di passo e di mentalità.

Siamo sicuri che se il nuovo allenatore del Cesena Fc, potesse scendere in campo, lo farebbe mostrando i denti e i tacchetti agli avversari, che anche in riva al Savio giocheranno per mantenere l’entrata ai play-off.

Ecco, spetterà a capitan De Feudis e compagni, ritrovare il giusto mordente e quella convinta predisposizione tattica sul terreno di gioco, per ottenere una vittoria convincente contro gli scudati. Avanti con Lancillotto che si trova già in curva Mare come dodicesimo!

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto L. Rega

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *