TOP Header adv (728×90)

CAPODANNO A CESENA ARRIVANO I NOMADI

La città di Cesena dopo il Natele è in fermento per la tradizionale festa di Capodanno. In piazza del Popolo con la fontana Masini illuminata a giono non mancherà la musica, il brindisi per salutare l’arrivo del nuovo anno in compagnia di tanti amici che hanno scelto di rimanere a casa.

Il programma è alettante – Si inizia domenica 31 dicembre alle 22.00, con il concerto dello storico gruppo dei Nomadi, giunti a più di mezzo secolo di storia, il complesso più longevo in Italia e il secondo al mondo, dopo i Rolling Stones.
A mezzanotte ci sarà un momento di auguri con il saluto dell’amministrazione comunale.
A chiudere l’appuntamento, verso le 00,30, sarà la comicità romagnola di Paolo Cevoli che a Zelig con il “Sindaco” ha fatto ridire l’Italia intera.

A testimonianza dell’altissima attrazione dell’evento, già da tempo gli alberghi ed i bed and breakfast della nostra città hanno registrato un altissimo numero di prenotazioni, mentre i locali della zona hanno previsto di aumentare il personale in servizio per la notte, in più casi giungendo anche al “doppio turno” per il cenone di fine d’anno.
 
Considerato l’alto afflusso di visitatori previsto e per prevenire pericoli all’incolumità pubblica, dalle ore 20,00 del 31 dicembre 2017 fino alle ore 3,00 del 1 gennaio 2018, entrerà in vigore l’ordinanza antivetro che vieta la vendita per asporto di bevande in qualsiasi contenitore di vetro.

La misura sarà applicata a tutti i pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, agli esercizi commerciali di vendita al dettaglio, ai laboratori artigianali alimentari e ai distributori automatici di bevande compresi nella zona Piazza del Popolo, Piazza Amendola, Piazza Albizzi, vial Mazzoni (tratto compreso tra via Pio Battistini e Piazza del Popolo) e via Fra Michelino. Inoltre, è vietato il posizionamento dei contenitori per lo smaltimento del vetro nei luoghi esterni agli esercizi.

A cura del Direttore editoriale – Foto Colzani

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *