TOP Header adv (728×90)

BREXIT PER LA MAY BOCCATA D’OSSIGENO

Theresa May tira oggi un sospiro di sollievo. A 24 ore da una giornata campale, segnata dall’addio al governo da parte di suoi ministri dopo l’annuncio dell’accordo con l’Ue; e adombrata dalla minaccia di sfiducia da parte del suo stesso partito, quello conservatore, la premier britannica riprende in mano la situazione e rimette a posto qualche casella, galvanizzata dal fatto che altri quattro membri euroscettici del suo governo hanno deciso di restare. Si tratta del ministro dell’Ambiente, Michael Gove, e dei sottosegretari Penny Mordaunt, Chris Grayling e Andrea Leadsom.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *