TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

ANTONELLO VENDITTI MARZO INDIMENTICABILE

Un marzo indimenticabile per Antonello Venditti: il settantantesimo compleanno, e un nuovo tour partito da Bologna per celebrare i 40 anni di “Sotto il segno dei pesci”, album che ha segnato la storia della musica italiana. Dopo l’Arena di Verona, lo scorso settembre, propone in uno show di tre ore i suoi brani più celebri, che hanno segnato un’epoca e accompagnato più di una generazione. Nato a Roma, Venditti approda al Folkstudio durante gli anni del liceo (il “Giulio Cesare”) inizialmente come spettatore, poi proponendo un proprio repertorio, le cui canzoni di punta sono “Sora Rosa” (dedicata alla nonna) e “Roma Capoccia”, entrambe scritte all’età di 14 anni.

Pubblica il suo primo album nel 1972, “Theorius Campus”, insieme a Francesco De Gregori, spartendosi le due facciate del disco, la prima di De Gregori, la seconda di Venditti, nella quale compaiono le già citate “Sora Rosa” e la più nota “Roma Capoccia”. Alla Capitale saranno dedicate altre canzoni di successo, come “Campo de’ fiori”, “Grazie Roma”. Il pubblico non manca di premiare dischi come “Lilly”, “Sotto il segno dei pesci”, “Buona domenica” e “Cuore”. Negli anni ’80 Venditti è uno dei primi cantautori a sottolineare il cambiamento dei tempi, con “Sotto la pioggia”. Nel 1988 esce “In questo mondo di ladri”, cui fanno seguito “Benvenuti in Paradiso” e “Prendilo tu questo frutto amaro”.

L’album successivo è “Antonello nel paese delle meraviglie” (1997) in cui riprende i propri più grandi successi ai quali affianca la nuova “Ho fatto un sogno (e l’ho chiamato Roma)”, inno composto insieme ad Ennio Morricone. Nel 1999 arriva l’ album “Goodbye Novecento”, un saluto al secolo che volge al termine e che lo vede tornare ad esibirsi dal vivo in tour, mentre nel 2000 e nel 2001 escono rispettivamente la raccolta “Se l’amore è amore” e l’album live “Circo Massimo 2001”, successivo al terzo scudetto della Roma e, come il suo predecessore, registrato al Circo Massimo di fronte a una folla sterminata. Nel 2003 esce nei negozi “Che fantastica storia è la vita”, album seguito l’anno successivo dal live “Campus”. Dopo la pubblicazione, nel 2006, della tripla antologia “Diamanti”, nell’ autunno del 2007 esce “Dalla pelle al cuore”, album che riporta Antonello Venditti al vertice delle classifiche di vendita. Nel 2009 esce il doppio “Le donne”; dopo la pubblicazione di un romanzo (“L’importante è che tu sia felice” sempre del 2009), nel 2011 ritorna sulle scene con il nuovo disco, “Unica”.

Il disco di inediti successivo è “Tortuga e arriva nel 2015”.

A cura di Franco Buttaro – Foto Franco Buttaro

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *