TOP Header adv (728×90)

ALLA SCOPERTA DELLA BELLEZZA ITALIANA

Il turismo, seppur lentamente, comincia a dare qualche timido segnale di ripresa, dopo la grave crisi dovuta al Covid-19, anche se molti italiani, ancora scettici sugli spostamenti all’estero e tutte le regole che ne derivano, trascorreranno le ferie in Italia, ricca di affascinanti mete turistiche.

In questo particolare contesto, sta riscuotendo un grande successo di ascolti “È l’Italia, bellezza!“, il programma ideato da Rai Cultura (in onda il lunedì, alle 21.10 su Rai Storia – canale 54), per rilanciare la bellezza del nostro Paese, stimolando il turismo di prossimità, e per continuare il sostegno alla valorizzazione dei beni culturali.
Un viaggio in Italia, “accompagnati” da Francesca Fialdini, alla scoperta di alcune delle meraviglie artistiche, paesaggistiche e culturali della nostra penisola, raggiungibili e visitabili questa estate.

La puntata odierna parte da Venezia, capace di affascinare i visitatori di ogni epoca, alla scoperta dell’Accademia Reale di belle arti e la Galleria dell’Accademia, che conserva i tesori dell’arte veneta, dal Tintoretto a Tiziano, dal Giorgione al Canaletto, dal Carpaccio al Veronese, e proseguirà verso l’Emilia, al cospetto di un autentico capolavoro dell’architettura medievale: il Duomo di Modena, uno dei maggiori monumenti dell’arte romanica, riconosciuto nel 1997 Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, assieme alla torre Ghirlandina e all’adiacente Piazza Grande.

La chiesa madre dedicata a Santa Maria Assunta venne fondata quasi mille anni fa, nel 1099, nel sito del sepolcro di San Geminiano, patrono della città, a testimonianza dei valori religiosi e culturali della nuova comunità nascente.

È ancora un luogo del sacro e del silenzio ad accogliere, nelle Marche, il viaggio di Francesca tra le bellezze d’Italia: l’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra, in provincia di Macerata, considerato ancora oggi il più importante edificio monastico della regione.

articolo e foto a cura di Franco Buttaro

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *